Famiglia e Eredità

Il Diritto di Famiglia (matrimonio, divorzio, adozioni...) ed Eredità (beni, successioni...)

Il Diritto di Famiglia

Il Diritto di Famiglia raccoglie tutte le norme sorte nel corso del tempo al fine di proteggere quella che è considerata la più importante istituzione della nostra società: la famiglia. Questo settore ha subito una profonda modifica a partire dal 1975, grazie alla quale tuttora si parla di uguaglianza e parità di diritti e di doveri dei coniugi di fronte alla legge.

L'Eredità

L’eredità rappresenta l'insieme di tutti i beni partenenti ad una persona che vengono trasferiti ai suoi successori al momento della sua morte.
Per poter godere di un lascito ereditario, coloro che sono indicati come eredi hanno l'obbligo di accettarlo formalmente entro un certo numero di anni.

Famiglia e Eredità: Elenco Avvocati e Studi Legali
Successione: indegnità
L’indegnità è la “condizione” che comporta l’impossibilità di ereditare (esclusione), a causa di condotta disonorevole e offensiva nei confronti del defunto. Es. di casi di indegnità: omicidio della persona della cui successione si tratta; distruzione o occultamento del testamento.
Successione: incapacità di agire
Non possono redigere il testamento coloro che, per legge, sono dichiarati incapaci di agire, ossia: i minori; gli interdetti per infermità di mente; gli incapaci naturali. L’incapacità di agire è condizione che comporta l’annullabilità del testamento.
Matrimonio Civile: officiante
L’officiante, ossia chi celebra e unisce in matrimonio la coppia, deve essere un ufficiale di stato di civile. È però possibile, previa richiesta e autorizzazione del comune, essere uniti in nozze anche da un amico, un parente, purché non abbia perso i diritti civili (es.: non è interdetto).
Successione: eredi e legatari
Alla morte di una persona gli eredi sono coloro che ricevono in successione l’intero patrimonio del defunto o parte di esso (anche se manca il testamento), compresi i debiti. I legatari sono coloro che ereditano, tramite testamento scritto, specifici beni (es. i libri personali del defunto).
Matrimonio Acattolico: cos’è
È un’unione religiosa con valore legale (effetti civili). L’atto di matrimonio va inserito nel registro stato civile. È celebrato da un ministro di culto non cattolico (es. ebraico, metodista, valdese, ecc). È lecito per lo Stato, in virtù dell’intesa firmata tra Stato e confessione religiosa.
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)