Danno Morale

Il Risarcimento del Danno Morale

Danno Morale: definizione e descrizione

Il Danno Morale è un tipo di danno "astratto" ed "interiore" ad una persona: non colpisce la sua sfera patrimoniale (non provoca una perdita di denaro) né quella fisica (non si tratta di una lesione del corpo), bensì riguarda le sofferenze psicologiche, le ansie, i turbamenti dello stato d'animo che possono essere provocati da un fatto illecito.

È differente dal danno esistenziale proprio per questa sua particolarità: si riferisce, infatti, alla sensibilità di una persona, alle sue emozioni, mentre quello esistenziale si concentra, invece, anche sull'ambiente circostante e su come quella persona si rapporta con esso.

Risarcimento del Danno Morale. Questa tipologia di danno, viene considerata dal nostro ordinamento come provvisoria, temporanea. Per questo va risarcito per l'arco di tempo in cui si manifesta.
È, inoltre, anche un danno non patrimoniale, perciò può essere risarcito solo in specifici casi previsti dalla legge. In modo particolare, deve essere provocato da un fatto illecito compiuto da qualcuno, un comportamento illegale che può essere provato in tribunale.
Un risarcimento per danni morali può esser chiesto anche dai parenti della vittima di un fatto illecito. Il nostro ordinamento, infatti, tiene conto della sofferenza provata per esempio dai familiari di una persona scomparsa improvvisamente per colpa di un incidente, quindi offre loro la possibilità di esser risarciti per il dolore provocato dal triste evento.

Danno morale per sinistro stradale. Anche per un incidente stradale può esser chiesto un risarcimento danni morali, ma solo nel caso in cui l'evento che ha provocato il malessere interiore della vittima sia stato causato da un fatto illecito (ad esempio il colpevole non ha rispettato i limiti di velocità).

Danno da vacanza rovinata. I danni morali risultano difficili da dimostrare e calcolare soprattutto quando riguardano rapporti contrattuali. È, infatti, complicato dar prova di un turbamento provato per colpa di chi non ha rispettato un contratto.
Nonostante questo, in Italia è stata comunque prevista la possibilità di chiedere il risarcimento per danni morali anche in un caso specifico come la vacanza rovinata. In queste situazioni, infatti, il semplice danno patrimoniale subìto dal viaggiatore sembra poca cosa rispetto al disagio provocato dall'evento (pensiamo, per esempio, a chi, dopo aver prenotato un hotel a 5 stelle, si ritrova invece ospite di una struttura simile ad un ostello).

Calcolo del Danno Morale. Tra le sofferenze psichiche considerate danni morali, ci sono stati d'animo come l'ansia o la depressione. Proprio perché si tratta di elementi astratti e difficilmente valutabili, non esistono tabelle sulle quali sono riportate cifre precise per il loro risarcimento, come invece accade per il danno biologico. Per questo il calcolo della somma che si dovrebbe ricevere dipende dalle decisioni del giudice, il quale deve seguire sempre il criterio della "equità circostanziata", cioè deve valutare in modo equo il danno tenendo conto delle circostanze che lo hanno provocato.

L'Avvocato che si occupa del Risarcimento del Danno Morale segue il cliente nel caso in cui, a seguito di un fatto o un atto illecito, ritenga di esser vittima di un ulteriore danno (oltre al danno patrimoniale e/o biologico), di una sofferenza interiore tale da aver diritto di esser risarcito anche per quella sgradevole sensazione di malessere.
Ad esempio, può assisterlo in caso di incidente sul lavoro che ha provocato una invalidità permanente: un evento del genere, infatti, dà diritto alla vittima di ricevere non solo un risarcimento per il danno patrimoniale e quello biologico, ma anche per quello morale, quindi per i turbamenti interiori che può scatenare (pensiamo ad un imbianchino che perde l'uso di un braccio per colpa di un incidente sul lavoro: soffrirà sicuramente anche moralmente per questo). Inoltre, poiché dimostrare l'esistenza di un malessere interiore e liquidarlo economicamente è molto difficile (al punto che le questioni sui danni morali scatenano spesso polemiche), essere assistiti da un avvocato esperto in materia può offrire non pochi vantaggi: la sua competenza, infatti, può fare la differenza nel momento in cui deve esser calcolata la somma del risarcimento.

Danno Morale: Elenco Avvocati e Studi Legali
Il Risarcimento del Danno: cos’è
Secondo il nostro Codice Civile, chi provoca danni a cose e/o persone intenzionalmente (con dolo) o per via di una distrazione (con colpa) è obbligato a pagare una somma di denaro come risarcimento, in quanto ne è considerato responsabile.
Danno Morale: danno da vacanza rovinata
Una vacanza rovinata può provocare danni non solo patrimoniali (perdita di denaro), ma anche non pochi disagi per il viaggiatore che la subisce. Per questo la legge ha previsto la possibilità di chiedere un risarcimento per danni morali anche in questi casi specifici.
Responsabilità medica
Quando un medico o una struttura sanitaria provocano un danno ad una persona o la sua morte, assumono “responsabilità professionale medica”. La legge punisce l’errore medico ma, per ottenere un risarcimento dei danni, è necessario dimostrare sempre sia l’esistenza del danno, sia l’effettiva colpa del professionista.
RC Auto: risarcimento diretto
È una procedura di risarcimento rapido, grazie alla quale la vittima può richiederlo alla sua compagnia assicurativa, che anticipa quindi la somma che dovrà versare quella del colpevole. Il Risarcimento Diretto può essere chiesto solo se entrambe le compagnie hanno aderito ad una specifica convenzione (CARD)
RC Auto: cos’è
La "Responsabilità Civile Autoveicoli" è un contratto di assicurazione obbligatorio: chiunque sia in possesso di un mezzo a motore, infatti, deve per legge stipulare questo contratto con una compagnia assicurativa per poter circolare su strade pubbliche. I non assicurati rischiano multe e sequestro del veicolo.
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)