Debiti e Crediti: tipi di Obbligazione

Tipi di Obbligazione: obbligazioni naturali, solidali, pecuniarie...

Classificazione delle obbligazioni

Le obbligazioni sono dei doveri di legge che impongono ad ogni debitore di eseguire una prestazione, cioè dare, fare o non fare qualcosa in favore del proprio creditore.
Per la nostra legge esistono vari tipi di obbligazione.

Obbligazioni perfette e imperfette. Le obbligazioni vengono definite "perfette" quando è possibile agire legalmente per farle rispettare. Ad esempio un creditore non soddisfatto può rivolgersi ad un giudice per chiedere che il debitore venga obbligato ad eseguire la prestazione; un debitore che ha eseguito la prestazione ma non avrebbe dovuto farlo, può chiedere che gli venga restituito quanto ha dato.
Quando invece la legge interviene solo in parte, si parla di obbligazioni "imperfette", come le obbligazioni naturali.

Obbligazioni semplici e complesse. Alcuni tipi di obbligazione dipendono dal numero di persone coinvolte: se si tratta di un solo debitore ed un solo creditore, l'obbligazione è "semplice"; se invece ci sono più creditori e/o debitori, l'obbligazione di dice "complessa".

Infine, altre obbligazioni vengono distinte in base al tipo di prestazione da eseguire (se si tratta di una cosa da dare, fare o non fare) e all'oggetto della prestazione (se sono cose o azioni che è possibile dividere).

Principali tipi di obbligazione
Debiti e Crediti: tipi di Obbligazione: Elenco Avvocati e Studi Legali
Obbligazioni: cosa sono
Per il nostro Diritto, l’obbligazione è un rapporto (disciplinato giuridicamente) che si instaura tra due o più persone (debitore, creditore), in base al quale il debitore si impegna a dare, fare o non fare qualcosa a favore del creditore, secondo quanto previsto dalla legge.
Somministrazione periodica
È un contratto che contempla prestazioni che si ripetono a distanza di tempo, in base a scadenze definite. Ne sono esempio l’abbonamento ad una rivista che viene spedita mensilmente oppure il rifornimento di generi alimentari ad una scuola.
Risoluzione per impossibilità
Dopo la stipula del contratto se una parte non può più rispettare i termini dello stesso a causa di una sopraggiunta impossibilità di cui non ha colpa (es. vendo la casa ma questa crolla per il terremoto), il contratto può essere risolto, sciolto (tramite Giudice).
Contratti: Recesso e Risoluzione
Il Recesso è un atto con cui una delle parti chiede che il contratto sia prosciolto a causa di un ripensamento o per insorte anomalie; la Risoluzione è lo scioglimento (entrambe le parti) del contratto per inadempimento, impossibilità sopravvenuta, ecc.
Pegno: che cos’è
È un contratto che viene stipulato tra debitore e creditore in base al quale il primo dà al secondo un bene materiale (pegno) a garanzia di pagamento di un debito. Se il debitore paga, il bene gli viene restituito; se non paga, il creditore trattiene il bene e può venderlo.
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)