Avvocato Diritto del Lavoro

L'avvocato diritto del lavoro: statuto dei lavoratori, diritto sindacale

L'avvocato diritto del lavoro: Giuslavorista

Il Diritto del lavoro è un ramo del Diritto Privato che raccoglie tutte le norme relative al mondo del lavoro.
Regolamenta, quindi, i rapporti tra datori di lavoro e lavoratori, dà indicazioni sui diritti di queste figure, disciplina le relazioni sindacali e così via.
Si tratta di una materia in continuo aggiornamento in quanto enorme è l'importanza che viene attribuita a questo argomento nel nostro Paese: il lavoro, infatti, è considerato uno dei principi fondamentali della Repubblica, al punto da essere citato già nell'articolo 1 della nostra stessa Costituzione.
La Costituzione dedica, poi, al lavoro anche altri articoli, nei quali vengono sanciti ulteriori diritti, come il diritto ad una retribuzione adeguata al tipo di attività esercitata, il diritto al riposo settimanale, la parità dei sessi in campo lavorativo.

Lo Statuto dei Lavoratori è il nome attribuito alla legge n°300 del 20 Maggio 1970 "Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell'attività nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento", considerata una delle norme più importanti del Diritto del Lavoro. Con essa, infatti, si è cercato di tutelare maggiormente i lavoratori, garantendo libertà sindacale e possibilità di esercitare attività di questo tipo anche nei luoghi di lavoro ed indicando precise regole per il collocamento.

Il Diritto Sindacale è una disciplina strettamente collegata al Diritto del Lavoro. Si concentra sulle organizzazioni sindacali ed i loro rapporti con Stato ed altre parti sociali, sul diritto allo sciopero e sul Contratto Collettivo Nazionale.

Avvocato diritto del lavoro/Giuslavorista: l'Avvocato che si occupa di Diritto del Lavoro segue i suoi clienti in tutte le situazioni che possono verificarsi in ambito lavorativo. La sua assistenza può rivelarsi estremamente utile ad esempio quando si ha intenzione di agire legalmente contro un dipendente che ha rivelato importanti segreti aziendali ai concorrenti, oppure quando si è vittime di licenziamenti ingiustificati, comportamenti discriminatori, vero e proprio mobbing.

Avvocato Diritto del Lavoro: Elenco Avvocati e Studi Legali
Procedimento Penale
Apertura di una fase di indagini da parte del P.M. volte a verificare se un reato di cui si è ricevuta notizia (denuncia o querela) è stato effettivamente commesso o meno. Si articola in fasi: notizia di reato; indagini preliminari; archiviazione o rinvio a giudizio.
Giudice Popolare: chi è
È un cittadino italiano (iscritto in apposito elenco, da cui sarà estratto a sorte) che affianca i due giudici togati nei processi in Corte di Assise e in Corte di Assise di Appello. Il Giudice Popolare prende parte sia alle udienze, sia alle decisioni relative alle sentenze.
Multa e Ammenda: differenza
Sono entrambe pene pecuniarie, cioè consistono nel pagamento di una somma di denaro. La multa è la pena per i reati più gravi (delitti); l’importo varia da 50,00 a 50.000 €. L’ammenda, invece, è prevista per i reati minori (contravvenzioni) e l’importo va da 20,00 a 10.000 €.
Chi è l’imputato?
È il "sospettato" che, al termine dell’indagine preliminare condotta dal Pubblico Ministero, risulta responsabile di un determinato reato e per questo viene rinviato a giudizio. Nei suoi confronti si instaura un processo penale.
Richiesta di archiviazione
È l’atto che il Pubblico Ministero, a conclusione delle indagini preliminari, presenta al Giudice in quanto il fatto investigato non è un reato o l’indagato risulta estraneo ai fatti. La decisione di archiviazione è di competenza del Giudice.
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)