Avvocato di Diritto Societario

L'Avvocato esperto in Diritto Societario

Avvocato di Diritto Societario: definizione e descrizione

Il Diritto Societario è un ramo del Diritto Commerciale che raccoglie tutte le norme previste in Italia per regolamentare la nascita, lo sviluppo, la trasformazione, lo scioglimento ecc. delle società, ovvero le imprese collettive (così chiamate quando formate da più soggetti).
L'Avvocato di Diritto Societario è quell'Avvocato che si occupa in modo particolare delle problematiche riguardanti questo settore.

Il Codice Civile, nell'articolo 2247, dà una definizione del contratto societario da cui prendono vita queste imprese: si tratta di un accordo tra due o più individui, in base al quale ciascuno di loro mette a disposizione le proprie risorse (beni e/o servizi) per esercitare la stessa attività economica in comune e dividersi, poi, l'eventuale guadagno.

In realtà esistono imprese collettive che si discostano da questa descrizione generica, anche per via delle numerose riforme che ha subito l'intera disciplina nel corso del tempo: alcune, per esempio, non hanno come fine ultimo il classico scopo di lucro ed attualmente è anche possibile dar vita a "società unipersonali", ovvero caratterizzate dalla presenza di un solo imprenditore.

Tipi di società. Le società vengono normalmente distinte 3 macro-categorie, ciascuna delle quali raccoglie al suo interno diverse tipologie. Esistono, infatti, società di persone (tra le quali rientrano le Ss - Società Semplici, le Snc - Società in Nome Collettivo, le Sas - Società in Accomandita Semplice), società di capitali (di cui fanno parte la Spa - Società Per Azioni, le Srl - Società a Responsabilità Limitata, le Sapa - Società in Accomandita per Azioni), cooperative (come le Cooperative Sociali).

Avvocato e Diritto Societario: l'Avvocato che si occupa di Diritto Societario segue questo tipo di imprese in numerose situazioni.
La sua consulenza risulta utile in fase di costituzione e la sua assistenza è particolarmente importante quando una società si ritrova a vivere i momenti più delicati della sua vita, come per esempio in caso di trasformazione in un'altra tipologia societaria, fusione tra più realtà, scissione, scioglimento, fallimento, liquidazione.


Vedi anche:

Avvocato di Diritto Societario: Elenco Avvocati e Studi Legali
Giudice, P.M., Imputato
Giudice: “soggetto super partes”, formula una decisione a fine processo (sentenza);

P.M.: formula l’accusa o più capi di imputazione a carico dell’imputato;

Imputato: colui che è "accusato" dal P.M. e deve difendersi (tramite avvocato difensore).
Impugnazione della sentenza
Impugnare una sentenza significa richiedere una modifica o la cancellazione della decisione presa dal giudice (la sentenza appunto), tramite ricorso, reclamo, appello, ecc, perché la si ritiene errata o ingiusta. L’impugnazione comporta l’avvio di un nuovo grado di giudizio.
Reato di contravvenzione: cos’è
La contravvenzione è la violazione, anche involontaria e senza lesione, di un diritto altrui, di una norma o di un divieto di legge. È punita con arresto e/o ammenda. Es.: rifiuto di fornire i documenti a un pubblico ufficiale, disturbo della quiete pubblica, ubriachezza, ecc.
Multa e Ammenda: differenza
Sono entrambe pene pecuniarie, cioè consistono nel pagamento di una somma di denaro. La multa è la pena per i reati più gravi (delitti); l’importo varia da 50,00 a 50.000 €. L’ammenda, invece, è prevista per i reati minori (contravvenzioni) e l’importo va da 20,00 a 10.000 €.
Cos’è l’imputazione?
È l’accusa che il Pubblico Ministero formula nei confronti dell’imputato, da cui quest’ultimo deve difendersi nel corso del processo aperto a suo carico. L’imputazione descrive il fatto commesso (reato).
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)