Ristrutturazione del Debito

La Ristrutturazione del Debito: gli accordi tra debitore e creditore per saldare il debito

Accordi di ristrutturazione dei debiti

La ristrutturazione del debito è un accordo che un debitore può prendere con il suo creditore per modificare le condizioni originarie del prestito.
Il debitore che si ritrova all'improvviso in difficoltà economiche, infatti, potrebbe non riuscire a restituire al suo creditore tutto ciò che gli deve entro il termine stabilito.
Per evitare questo pericolo, allora, può ricorrere alla ristrutturazione, cioè chiedere di cambiare qualcosa di ciò che è stato deciso all'inizio, in modo tale da riuscire a saldare il debito nonostante i suoi problemi economici.

La ristrutturazione può essere realizzata tecnicamente in tre modi:

La ristrutturazione è un'operazione tipica soprattutto del mondo aziendale: ricorrono, infatti, a questa soluzione soprattutto le imprese che si ritrovano a vivere gravi periodi di crisi e non riescono per questo a liberarsi dai propri debiti.
Ad esempio, per poter avviare la sua azienda Mario ha chiesto vari prestiti, ritrovandosi così a dover restituire ben 300.000 euro di debiti entro due anni.
Ad un certo punto, però, la crisi economica colpisce anche la sua attività e lui si rende conto di non potersi più permettere di pagare tutto quello che deve. Se non restituisce quella somma, però, il patrimonio della sua azienda potrebbe subire azioni esecutive: potrebbero, cioè, essere sequestrati e rivenduti forzatamente i beni aziendali, per risarcire con il ricavato della loro vendita i creditori non soddisfatti.
Per evitare queste conseguenze, Mario decide allora di ricorrere alla ristrutturazione del debito: chiede a chi gli ha concesso quei prestiti se è possibile modificare gli accordi iniziali, riducendo per esempio la somma da restituire (200.000 euro invece di 300.000) oppure allungando i termini di scadenza (quattro anni invece di due).
Se questa richiesta viene accettata da un numero di creditori che rappresenta almeno il 60% dei debiti dell'azienda, allora potrà esserci la ristrutturazione.
Se invece i suoi creditori non accettano l'accordo, Mario sarà obbligato a saldare i debiti seguendo gli accordi iniziali.

Anche i privati possono ricorrere alla ristrutturazione del debito. Grazie al Decreto Legge 212 del 2011, infatti, anche le persone "sovraindebitate" (cioè coloro che hanno troppi debiti) possono ora chiedere ai propri creditori di prendere nuovi accordi per modificare le condizioni iniziali e riuscire, quindi, a rispettare l'impegno preso.

Ristrutturazione del Debito: Elenco Avvocati e Studi Legali
Prestito fiduciario: cos’è
È un finanziamento non finalizzato (non legato ad un acquisto) che viene concesso al richiedente sulla semplice fiducia: l’istituto di credito non pretende garanzie materiali, ma solo i documenti che dimostrino la sua posizione sociale, economica e la possibilità di rendere il prestito.
Risoluzione per inadempienza
Se, dopo la stipula del contratto, una parte è inadempiente (ossia non fa o non dà quanto pattuito), l’altra parte può chiedere la risoluzione del contratto, rivolgendosi al Tribunale. Nel caso in cui ci siano tutti gli elementi necessari, il contratto sarà sciolto (come se non fosse mai esistito).
Contratti: Recesso e Risoluzione
Il Recesso è un atto con cui una delle parti chiede che il contratto sia prosciolto a causa di un ripensamento o per insorte anomalie; la Risoluzione è lo scioglimento (entrambe le parti) del contratto per inadempimento, impossibilità sopravvenuta, ecc.
Contratto di permuta: cos’è
È un contratto consensuale attraverso il quale due persone si "scambiano" la proprietà di beni, senza esborso di denaro. Due persone possono quindi "barattare" tra loro: auto, case, terreni, oggetti, ecc. Lo scambio può riguardare beni già esistenti ma anche futuri.
Finanziamento: Leasing, cos’è
È una locazione finanziaria. Voglio acquistare un bene (es. moto) ma non ho la somma. Chiedo un prestito a una società di leasing, che compra "per me", io entro subito in possesso del bene e pago un canone periodico alla società. Estinto il debito, il bene diventa di mia proprietà.
Rendi visibile il tuo Studio Legale in Internet
e ricevi contatti mirati in base alle tue competenze

Area Professionisti:

Contatta la Redazione: 0547.28909
(da lunedì al venerdì - orario 9:00-13:30 / 14:15-17:45)